News / 730 online Agenzia Entrate - FAQ

Il nuovo 730 precompilato dell'Agenzia delle Entrate - cosa è e come funziona

 

DI CHE COSA SI TRATTA?: l’Agenzia delle Entrate (AdE), attingendo alle proprie banche dati, predispone il mod. 730/2015 già precompilato con una serie di dati: redditi da lavoro o pensione, alcuni redditi da collaborazioni, familiari a carico comunicati al sostituto d’imposta, assicurazioni, interessi per mutuo, previdenza complementare, versamenti previdenziali.

Altri dati sono inseriti attingendo dalle informazioni contenute sul 730/2014: fabbricati, terreni, oneri pluriennali (spese per il recupero del patrimonio e per la riqualificazione energetica)

VIENE SPEDITO A CASA?: No

COME SI OTTIENE?: il 730 precompilato viene reso disponibile on-line sul sito dell’Agenzia delle Entrate. Attraverso il proprio PIN (da richiedere on-line o presso un ufficio territoriale dell’AdE) si ha accesso alla dichiarazione che potrà essere confermata e inviata, oppure modificata e inviata. Questa modalità è completamente gratuita.

QUANDO E’ DISPONIBILE IL 730 PRECOMPILATO ON-LINE?: dal 15 aprile fino al 7 luglio

SARANNO GIA’ INSERITE ANCHE LE SPESE MEDICHE?: No. Nel 2015 è un dato mancante che va integrato dal contribuente. Dal 2016 dovrebbe essere un dato già inserito dall’AdE.

SE FACCIO DA SOLO INVIANDO IL 730 ON-LINE CHI E’ RESPONSABILE DI EVENTUALI ERRORI?: al contribuente che conferma la dichiarazione senza modifiche non si applica il controllo formale sui dati forniti da terzi (sostituto d’imposta, istituti di credito, assicurazioni, ecc.). Resta fermo il controllo nei confronti del contribuente in merito alla sussistenza delle condizioni soggettive che danno diritto alle detrazioni / deduzioni / agevolazioni.

In caso di modifica/integrazione dei dati presenti sul 730 precompilato si applica il controllo formale in capo al contribuente relativamente a tutti i dati della dichiarazione e in caso di errore ne è responsabile.

SE NON SONO IN GRADO DI FARE DA SOLO?: resta la possibilità di rivolgersi presso un Caf per la compilazione del mod. 730 nella maniera tradizionale. Quindi fornendo tutti i documenti (redditi, spese) che il Caf inserirà previa apposizione del visto di conformità.

Il Caf potrebbe chiedere la sottoscrizione della delega per lo scarico del 730 precompilato al fine di un controllo incrociato dei dati in nostro possesso con quelli forniti dall’Ade.

POSSO PRESENTARE AL CAF IL MOD. 730 CARTACEO GIA’ COMPILATO COME FACEVO GLI ANNI PASSATI E OTTENERE LA TRASMISSIONE GRATUITA?: il mod. 730 cartaceo gratuito già compilato dal contribuente non è più previsto. Essendo stata introdotta la possibilità di usufruire gratuitamente del nuovo 730 precompilato on-line (c.d. precompilata di Renzi), chiunque si rivolgesse ad un Caf lo fa per ottenere assistenza nella compilazione e nella trasmissione del 730.

PAGHERO’ QUINDI UNA TARIFFA PIENA?: per andare incontro ai contribuenti, chi volesse può continuare a compilare il mod. 730 cartaceo e presentarlo al Caf Cisl ottenendo una tariffa molto vantaggiosa.

Una copia del mod. 730 da usare per la compilazione può essere scaricato dal sito dell’Agenzia delle Entrate / Stumenti / Modelli.

SE IL 730 LO FA IL CAF CHI E’ RESPONSABILE IN CASO DI ERRORI?: Il Caf sui documenti visionati appone il visto di conformità assumendosi così al posto del contribuente la responsabilità di quanto inserito.

Da quest’anno inoltre la responsabilità dei Caf è stata aumentata rispondendo in prima persona in caso di accertamento non solo per le sanzioni e interessi, ma anche per l’imposta, purché il visto infedele non sia stato indotto dal comportamento doloso o gravemente colposo da parte di quest’ultimo.

Il visto di conformità si applica ai redditi certificati dal mod. CU, ai redditi di capitale, ai redditi diversi e a tutti gli oneri.

Resta fermo il controllo nei confronti del contribuente in merito alla sussistenza delle condizioni soggettive che danno diritto alle detrazioni / deduzioni / agevolazioni.

QUINDI PER ELABORARE IL MOD. 730 PRESSO IL CAF COSA DEVO PORTARE?: per ogni dichiarante (nel caso di congiunta per entrambi i coniugi) occorre avere una copia della carta di identità, della tessera sanitaria (il retro), il nuovo mod. CU (sostituisce il CUD - per i pensionati o soggetti percettori di disoccupazione/mobilità sarà il Caf stesso a scaricare il nuovo modello CU dal sito dell’Inps), eventuale contratto di locazione con il n. di registrazione se si possiedono immobili in affitto, e infine tutti i documenti relativi alle spese sostenute nel 2014.

NEL CASO IO ABBIA INSERITO NEL 730 IN ANNI PASSATI SPESE CHE SI DETRAGGONO IN PIU’ ANNI (mutuo, acquisto auto disabile, spese per il recupero del patrimonio edilizio (detrazione 36%-50%), spese per la riqualificazione energetica (detrazione 55%-65%), ecc.) DEVO RIPORTARE ANCHE QUESTI DOCUMENTI?: Si, perché da quest’anno il Caf è obbligato a conservare copia di tutti i documenti relativi ai redditi e agli oneri inseriti nel 730, anche se riferiti a spese sostenute in anni passati per le quali è prevista la detrazione rateizzata.

SE VOGLIO FARE IL 730 CON IL CAF CISL COSA DEVO FARE?: per una migliore gestione dei tempi di attesa elaboriamo il 730 SOLO su appuntamento. E’ possibile fissare un appuntamento:

- On-line sul sito www.unionteleo.it

- Chiamando il n. 0432-246511 (sede di Udine) oppure i recapiti delle sedi locali presenti sul sito o sulla cartellina portadocumenti contenente il 730 dello scorso anno

- Mandando una mail con l’indicazione del giorno e orario preferito all’indirizzo info@unionteleo.it (attendere e-mail di conferma - NON possibile per appuntamenti a breve termine)

SE VOGLIO SAPERE IN DETTAGLIO QUALI DOCUMENTI PORTARE?: sul sito www.unionteleo.it è disponibile un elenco dettagliato nella sezione “I documenti da presentare – Modello 730”